12.1 C
Rome
mercoledì, Maggio 18, 2022

TAG

pluralismo dell’informazione

Polonia approva la legge “ripolonizza” media, l’Ue pronta a intervenire

Per l’esecutivo Ue “la legge potrebbe comportare il cambiamento forzato della proprietà dei media in Polonia e rischi per libertà di stampa".

Editori EU contro il DSA: “rischi per la libertà e il pluralismo dei media”

Gli editori europei tornano a contestare il testo del Digital Service Act (DSA) approvato il 14 dicembre scorso.

USPI, Consiglio Nazionale: bilancio del 2021 e sguardo rivolto al futuro

Ma il Consiglio è stata anche occasione per parlare di futuro, per guardare avanti, ai prossimi passi che l’Unione ha intenzione di compiere.

Regione Puglia, 84 partecipanti al bando per il sostegno all’editoria locale

Misura straordinaria per la promozione e il sostegno al pluralismo e all’innovazione della informazione e della comunicazione regionale.

Corte Ue, privacy: tutelare i commenti online su una testata

I commenti del pubblico rientrano nell’ambito del dibattito a mezzo stampa e, pertanto, alimentano il principio del pluralismo.

Moles soddisfatto per copyright, Finanziaria e soluzione INPGI

Il sottosegretario Moles sottolinea la possibilità, per l’intero comparto, di disporre di nuove e importanti risorse.

L’AD Rai, Fuortes: “Ridare tutto il canone alla Rai e togliere la parte che va al sostegno all’editoria”

L’Amministratore delegato della RAI Carlo Fuortes ha svolto una audizione in Commissione Vigilanza, sulle ipotesi per il futuro del Canone.

Quattro bandi Ue a sostegno dei media per pluralismo e corretta informazione

Per un totale di 12 milioni di euro, che occorreranno per proseguire nella tutela e nella sovvenzione del pluralismo informativo europeo.

Toti (Governatore Liguria): “Oggi più che mai è fondamentale una informazione forte e libera”

Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: “ Il lavoro giornalistico deve ricevere l’attenzione che merita”.

Edicole, ad intere aree del nostro Paese è impedito l’accesso all’informazione

Resta urgente, quindi, un piano che ripensi il sistema distributivo italiano, ponendo fine a una lunga stagione di disattenzioni.

Latest news