10.2 C
Rome
martedì, Ottobre 4, 2022

TAG

credito d'imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali

Bonus pubblicità 2021: dal 1° al 31 marzo, la presentazione delle “comunicazioni per l’accesso” da parte degli inserzionisti

Solo per gli investimenti sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale, il credito d’imposta è concesso nella misura unica del 50% del valore degli investimenti effettuati e viene meno il requisito dell’incremento minimo dell’1%.

Bonus pubblicità: posticipato l’invio delle dichiarazioni sostitutive per l’anno 2020

Dall’8 gennaio all’8 febbraio 2021 (anziché dal 1° al 31 gennaio). Con un comunicato pubblicato il 23 dicembre scorso sul proprio sito istituzionale, il Dipartimento...

Vetere: “Una misura eccezionale per la sopravvivenza di gran parte della editoria periodica cartacea e digitale”

Il Segretario Generale e Presidente della Giunta Esecutiva dell’USPI lancia l’allarme al governo e chiede il ripianamento delle perdite derivanti dal venir meno degli...

Bonus pubblicità anno 2020, invio delle domande dal 1° al 31 marzo

Credito di imposta su investimenti pubblicitari incrementali (minimo 1% rispetto agli analoghi investimenti dell’anno precedente), effettuati da “imprese, lavoratori autonomi e enti non commerciali”,...

Il Bonus pubblicità è ora in regola con la normativa europea

Precisazioni sul credito di imposta sulla pubblicità incrementale contenute nella legge di bilancio 2019. Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria ci fa sapere, in una...

Bonus pubblicità, la UE formula rilievi su diversi aspetti della misura

Il governo sta valutando le possibili soluzioni alternative, anche di carattere normativo, che possano rendere la misura concretamente fruibile in tempi brevi, così da...

Latest news