19.5 C
Rome
venerdì, Febbraio 23, 2024

Facebook ci ripensa: via l’algoritmo che separa i post personali dalle news

La fine della sperimentazione è stata annunciata da Adam Mosseri. responsabile del News Feed, con un comunicato ufficiale.

Solo il 12 gennaio scorso, Mark Zuckerberg, Presidente e A.D. di Facebook Inc., con un post sul suo account, aveva annunciato l’aggiornamento dell’algoritmo che avrebbe privilegiato i post degli amici e dei familiari a discapito delle notizie dalle pagine che gli utenti seguivano, siano state queste di un giornale, di una serie TV, di un personaggio pubblico o di un’azienda di qualunque settore merceologico.
L’idea era quella di creare una versione di Facebook con due diversi feed di notizie: uno come un luogo dedicato con post di amici e familiari e un altro come luogo dedicato per i post di pagine di media.
La sperimentazione, iniziato a ottobre 2017, era stata lanciata in sei Paesi (Sri Lanka, Bolivia, Slovacchia, Serbia, Guatemala e Cambogia).

Tempo meno di due mesi e Facebook ci ha ripensato: la divisione dei contenuti in due feed separati non si fa più.
La fine dell’iniziativa (che manteneva nel classico News Feed solo i post di amici e parenti e inserzioni a pagamento, spostando invece nell’Explore Feed tutti i contenuti di aziende ed editori pagine di media, aziende e celebrities) è stata annunciata da Adam Mosseri, responsabile del News Feed, con un comunicato ufficiale del 1° marzo 2018.

«Sperimentiamo costantemente nuove funzionalità, modifiche al design e aggiornamenti per capire come possiamo migliorare Facebook per tutti. – scrive Mosseri – Alcune di queste modifiche, come Reaction, le GIF e i video in diretta, funzionano bene e diventano disponibili a livello globale. Gli altri no e li abbandoniamo. Oggi stiamo finendo uno di quei test: l’ Explore Feed».

Adam Mosseri (foto da facebook.com)

«L’ Explore Feed – continua Mosseri nel post – è stata una risposta di prova ai feedback che abbiamo ricevuto dalle persone nel corso dell’ultimo anno, che hanno dichiarato di volere vedere di più post da amici e familiari in News Feed. L’idea era di creare una versione di Facebook con due diversi feed di notizie: uno come un luogo dedicato con post di amici e familiari e un altro come luogo dedicato per i post di ‘Pages’ ».

Il test lanciato «ci hai dato la risposta: – ammette il responsabile di Facebook – le persone non vogliono due feed separati. Nei sondaggi, le persone ci hanno detto che erano meno soddisfatti dei post che stavano vedendo e che avere due feed separati in realtà non li aiutava a connettersi di più con amici e familiari».
«Abbiamo anche ricevuto un riscontro – conclude Mosseri – sul fatto che abbiamo reso più difficile per le persone accedere a informazioni importanti e che non abbiamo comunicato chiaramente il test. Abbiamo concluso che Explore non è un modo efficace per le persone di scoprire nuovi contenuti su Facebook».

Non solo, Mosseri ha annunciato che Facebook sta interrompendo il bookmark di Explore Feed a livello globale.
Il social network non dà un giudizio totalmente negativo all’accaduto: «Cerchiamo sempre di aiutare gli utenti a entrare in contatto con le persone e le informazioni che per loro contano di più. Entrambi questi test ci hanno fornito preziosi feedback che utilizzeremo per migliorare il News Feed per tutti».

A detta del giornalista Andrea Daniele Signorelli, in un articolo pubblicato su “La Stampa” il 2 marzo scorso «considerando in quali nazioni è stata condotta la sperimentazione (in molti casi non certo campioni di democrazia), Facebook ha potuto toccare con mano quanto le persone facciamo affidamento sul social network per accedere all’informazione, e come penalizzare le testate online di alcuni paesi possa avere conseguenze molto serie».

Molti editori si erano detti preoccupati in quanto un Feed dedicato solo ai contenuti personali avrebbe impedito di condividere notizie per arginare le eventuali ‘fake news’ postate dagli iscritti. Con questa marcia indietro di Facebook gli editori non subiranno alcuna penalizzazione.

More articles

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Latest article

Ankara Escort
Ankara Escort
Ankara Escort
porn
xxxa
xxxa
Spanish to English translation is the process of converting written or spoken content from the Spanish language into the English language. With Spanish being one of the most widely spoken languages in the world, the need for accurate and efficient translation services is essential. Spanish to English translation plays a crucial role in various domains, including business, education, travel, literature, and more. Skilled translators proficient in both Spanish and English are required to ensure accurate and culturally appropriate translations. They must possess a deep understanding of both languages' grammar, syntax, idioms, and cultural nuances to convey the original meaning and intent of the source content effectively. Quality Spanish to English translation services help bridge the language barrier and facilitate effective communication between Spanish-speaking individuals and English-speaking audiences.spanishenglish.com
akü servis akumyoldaakücü akumyoldaakü yol yardım akumyolda.comakü değişimi akumyolda.commaltepe akü akumyolda.comakü takviyesi akumyolda.com
turkceingilizce.gen.trturkceingilizce.gen.tr
translatedicttranslate dicttranslatedict.com
Freetranslations helps to translate to English from tens of languages as a free translator.freetranslationsfreetranslations.org evden eve nakliyat
uluslararası zati eşya taşımacılığı türkiyeden almanyaya ev taşıma uluslararası evden eve nakliyat türkiyeden kıbrısa evden eve nakliyat türkiyeden kıbrısa ev taşıma fiyatları türkiyeden ingiltereye evden eve nakliyat yurtdışına ev taşıma zati eşya taşımacılığı
betting-union.com
200 tl deneme bonusu veren siteler 2024 deneme bonusu deneme bonusu veren siteler salutepalace.com deneme bonusu veren siteler