22 C
Rome
domenica, Settembre 19, 2021

Stati Generali, Confapi “Servono investimenti e fiducia nelle imprese”

ROMA (ITALPRESS) – “Il presidente Conte ha riconosciuto la fattiva collaborazione di Confapi nella fase più critica della pandemia. Ora è il momento di tornare a lavorare”. Così Maurizio Casasco, presidente di Confapi su Twitter, in merito al suo intervento agli Stati Generali dell’Economia.
“Investiamo oggi per lasciare ai nostri giovani un paese moderno, digitale e competitivo. Non solo aiuti a pioggia e ammortizzatori sociali ma più fiducia nelle imprese, vera colonna portante della nostra economia”, prosegue Casasco sul social network.
“Rimettiamo in moto il Paese. Riapertura delle scuole, innovazione e formazione, investimenti. Servono segnali di fiducia per rendere l’Italia di nuovo competitiva. Non facciamoci cogliere impreparati da nuove ondate del virus. Sì a utilizzo dei fondi europei per un piano sanitario, che tranquillizzi anche i mercati sulle nostre capacità di affrontare le difficoltà se dovessero ripresentarsi”, ha proseguito Casasco con altri tweet.
(ITALPRESS).

More articles

Latest article

Conte “Mia candidatura a premier non è all’ordine del giorno”

ROMA (ITALPRESS) - "Non è all'ordine del giorno la mia candidatura a premier, nè la candidatura di nessun altro a premier. Abbiamo un Governo,...

Scuola, Bianchi “Oggi è il luogo più sicuro”

ROMA (ITALPRESS) - "Sicurmente la scuola è oggi il luogo più sicuro. Quello che è fuori, il contorno, quindi infrastrutture, trasporti, è un mondo...

Terza tappa tour di #Cambiagesto contro inquinamento da mozziconi

ROMA (ITALPRESS) - In occasione del World Clean-up Day 2021, è partita la terza tappa di #Cambiagesto, la campagna di sensibilizzazione per un corretto...

Covid, Gelmini “Verso un autunno quasi normale”

ROMA (ITALPRESS) - "Dobbiamo stroncare la circolazione del virus e le varianti per continuare a riaprire il Paese. Con il green pass proteggiamo vita,...

Green pass, Landini “Per lavorare non si deve pagare”

ROMA (ITALPRESS) - "Noi sindacati continuiamo a pensare che il provvedimento migliore è quello di rendere obbligatorio il vaccino per tutti i cittadini, non...