21.2 C
Rome
lunedì, Giugno 5, 2023

Inter sciupona al Picco, Spezia vince 2-1

LA SPEZIA (ITALPRESS) – L’Inter sciupa l’impossibile e perde 2-1 sul campo dello Spezia nonostante un assedio lungo quasi 90 minuti. Sono Maldini e Nzola su rigore ad affondare gli avversari, che avevano momentaneamente pareggiato grazie a un penalty di Lukaku, centrando tre punti fondamentali in ottica salvezza. Il primo squillo è per gli ospiti e arriva al 5′, quando Martinez ci prova con un destro dalla lunga distanza che Dragowski para in tuffo. Al 9′, D’Ambrosio viene atterrato in area da Caldara ma l’arbitro non fischia il rigore. Dopo un lungo consulto al Var, Marinelli cambia la sua decisione e assegna il tiro dal dischetto. Dagli 11 metri si presenta Martinez, il quale si fa però ipnotizzare da Dragowski che salva in corner. I nerazzurri dominano e al 29′ tocca a Mkhitaryan provarci dalla distanza, ma la palla finisce alta di poco. I liguri escono dal guscio al 32′ e creano un’ottima occasione con Agudelo, il quale penetra in area e tenta un pallonetto da posizione defilata su Handanovic in uscita, con la palla che schizza in aria dopo una deviazione di Acerbi ricadendo poi sulla traversa. Gli uomini di Semplici sbagliano l’uscita dalla difesa al 42′ e spianano la strada a Martinez, che si invola verso il limite dell’area e calcia ma Dragowski è decisivo e alza sopra la traversa. Nonostante l’assedio degli uomini di Inzaghi, le due squadre vanno al riposo sullo 0-0. Al 10′ della ripresa, al primo tiro in porta, gli uomini in maglia bianca passano in vantaggio a sorpresa. Nzola fa a sportellate con Acerbi e vince il contrasto, entra in area e serve bene a rimorchio il neo entrato Maldini che, dopo il gol a San Siro contro il Milan, dà un dispiacere anche ai cugini siglando l’1-0 con un bel sinistro nell’angolino. I padroni di casa sembrano reggere, ma il neo entrato Ferrer si rende protagonista di una sciocchezza al 37′ facendo fallo in area su Dumfries. Dal dischetto si presenta questa volta Lukaku che spiazza Dragowski e firma il meritato 1-1. Sembra il preludio alla rimonta, ma un minuto dopo è Dumfries a restituire il favore ai rivali nell’area opposta quando travolge ingenuamente Kovalenko commettendo un nuovo fallo che vale il penalty. Nzola prende la rincorsa e, dagli 11 metri, batte Handanovic per il 2-1. Al 45′ Dzeko sfiora il pari con un destro al volo, ma Caldara salva in modo provvidenziale sulla linea a portiere battuto. Lo Spezia resiste nel finale e porta a casa un’incredibile vittoria, che vale il momentaneo +6 sulla zona retrocessione. Per l’Inter, ora ferma al secondo posto a quota 50, arriva invece una pesante battuta d’arresto.
– Foto Image –
(ITALPRESS).

More articles

Latest article