8.6 C
Rome
venerdì, Maggio 7, 2021

Dal 26/4 riaprono cinema, teatri, musei, ok Cts a proposte Franceschini

ROMA (ITALPRESS) – Dal 26 aprile riaprono teatri, cinema e sale da concerto all’aperto e al chiuso. Il Ministero della cultura rende noto che il Comitato Tecnico Scientifico ha accolto le proposte del Ministro Franceschini per il riavvio delle attività legate al mondo dello spettacolo, permettendo nelle ‘Zone giallè la riapertura di cinema, teatri e sale da concerto sia all’aperto che al chiuso, con l’aumento del pubblico ammissibile. Si passa dal 25% al 50% dei posti occupabili in sala, con un innalzamento a un massimo di 500 spettatori (prima erano 200) nelle sale al chiuso e di 1.000 spettatori (prima erano 400) in quelle all’aperto. Il pubblico, gli artisti e il personale dovranno naturalmente rispettare tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli. Il Comitato Tecnico Scientifico, inoltre, come chiesto dal Ministero, ha ammesso la possibilità che le Regioni autorizzino spettacoli ed eventi, con un numero superiore di spettatori, adottando misure di sicurezza aggiuntive.
(ITALPRESS).

More articles

Latest article

Coni, Malagò “Presenterò il mio programma al consiglio elettivo”

ROMA (ITALPRESS) - "I candidati avranno uno spazio dedicato ai programmi nel giorno delle elezioni. Io racconterò per bene i miei desideri e quello...

Vaccini, Fedriga “Lavoriamo alla seconda dose in vacanza”

ROMA (ITALPRESS) - "Stiamo vedendo se è possibile organizzare anche la possibilità di fare la seconda dose in vacanza. Ci stiamo lavorando, vediamo se...

I Coldplay lanciano il nuovo singolo “Higher Power” dallo spazio

ROMA (ITALPRESS) - Il nuovo singolo dei Coldplay, Higher Power, esce il 7 maggio. Il brano, prodotto da Max Martin, è disponibile in streaming...

Nasce l’Albo delle “librerie di qualità”

L'Albo sarà pubblicato in una pagina dedicata del sito internet istituzionale del Ministero della Cultura e sarà rinnovato annualmente.

L’Eba promuove le banche europee “Restano solide”

ROMA (ITALPRESS) - "Nessun baratro ma un plateau: se le banche gestiranno rapidamente e bene l'aumento dei crediti deteriorati, se i governi interverranno con...