USPI, due giorni a Cosenza tra interviste e relazioni sul settore editoriale

Nei giorni 17 e 18 maggio 2019 il Segretario Generale USPI Francesco Saverio Vetere ha partecipato a varie iniziative ed interviste nella città di Cosenza e provincia.

Nella puntata di Buongiorno Regione su RAI 3, andata in onda dalle 7:30 di venerdì 17 maggio in diretta dagli studi regionali della RAI, il Prof. Avv. Francesco Saverio Vetere è intervenuto sul tema della crisi della stampa periodica in Italia in concomitanza con lo sviluppo delle nuove tecnologie con un’analisi puntuale e chiara della situazione attuale del settore editoriale.

Il Segretario Generale ha aperto l’intervista citando i dati dell’AGCOM che mostrano come la vendita dei quotidiani si sia assestata intorno a 1.800.000 copie e che dal 2014 si è verificata una discesa del 31% nella vendita dei quotidiani cartacei, con riflessi su tutto quello che è il sistema dell’informazione.
Alla domanda del conduttore riguardo ai possibili rimedi a questa crisi che incide anche dal punto di vista occupazionale, il Segretario Generale ha risposto che “un altro dato negativo è che il lavoro giornalistico ha perso 3000 unità in questo periodo storico con dei riflessi occupazionali anche sui giornalisti anziani. Il tema è questo: la stampa tradizionale, la generalista quotidiana è in gravissima crisi però devo dire anche che aumenta il bisogno di informazione, la quale si sposta su altri mezzi, in particolare sul digitale che però non ha ancora una struttura economica tale da sopperire a quella che è la perdita dal punto di vista economico occupazionale della stampa quotidiana”.
L’ultimo argomento dell’intervista riguardava il cambiamento della stampa periodica in Italia, aldilà della crisi. Il Segretario Generale ha affermato che la stampa periodica “si è trasformata profondamente. Sono nati i nuovi giornali nativi digitali, che sono giornali diversi, più complessi e anche lì il lavoro giornalistico assume forme diverse, richiede una professionalità ancora maggiore perché richiede l’integrazione tra la parte scritta, i video.”
Vetere, sul tema della nuova editoria digitale ha poi sottolineato come essa sia in realtà una grossa opportunità: “noi dobbiamo dare a questi nuovi mezzi la possibilità di creare un nuovo sistema economico, quindi dobbiamo dare più risorse che di conseguenza aumenteranno l’occupazione.”
In conclusione, per quanto riguarda le prospettive a breve e medio termine il Segretario Generale ha esposto come si stia svolgendo il lavoro sul settore in questo periodo: “stiamo facendo gli Stati Generali dell’editoria con il governo e le varie parti sociali. Entro la fine dell’anno dovremmo proporre degli interventi normativi per sostenere il settore in tutti i suoi comparti. Dobbiamo sostenere tutti gli attori del comparto, perché se ne cade uno tutto il sistema va giù.”


Dal minuto 24:23 è possibile ascoltare l’intervento completo del Segretario Generale.

Un’altra intervista con domande mirate sul tema delle condizioni del settore editoriale è stata fatta dal Segretario Generale USPI al canale televisivo calabrese privato TEN (Teleuropa Network) nella tarda mattinata di venerdì 17 maggio. L’intervista, della durata di due minuti per essere inserita nello spazio del Telegiornale, è andata in onda nell’edizione delle 14:30 del TG e poi in replica nelle edizioni successive (quelle serali).

Il Segretario Generale, oltre a portare dei dati statistici sulla situazione del settore, ha esposto le problematiche e gli ostacoli che il settore sarà tenuto ad affrontare in una prospettiva costruttiva, con la consapevolezza del lavoro che ci sarà da fare nei prossimi mesi nello spazio di lavoro impostato con gli Stati Generali dell’editoria.

I tre giorni a Cosenza si sono conclusi con un intervento di Francesco Saverio Vetere, nella mattinata di sabato 18 maggio, presso l’Assemblea Formativa del Rotary del Distretto 2100 del Sud Italia, svoltasi al Cinema Garden di Rende (CS).
La relazione, dal titolo “Comunicazione e informazione nel XXI secolo. Tecnologia e contenuti”, è stata accompagnata da slides esplicative con la funzione di tracciare la storia e le innovazioni nel campo dell’informazione e della comunicazione.

Il Segretario Generale, nei 20 minuti a lui destinati, ha esposto chiaramente temi di importanza notevole per tutti i membri del Rotary che intendono utilizzare correttamente una comunicazione finalizzata al raggiungimento di più utenti possibili.

Di seguito il video completo dell’intervento: