0.3 C
Rome
lunedì, Marzo 8, 2021

Nel 2020 1,9 milioni di assunzioni in meno in Italia

ROMA (ITALPRESS) – Nel 2020 il numero dei contratti di lavoro cessati nel settore privato non agricolo ha di poco superato quello dei contratti attivati (42.000 unità); il saldo era stato di segno opposto nel 2019, quando erano stati creati quasi 300.000 posti di lavoro. Tale andamento è il risultato di un calo delle assunzioni e delle cessazioni (le prime, pari a 4,78 milioni, sono diminuite di circa 1,9 milioni, le seconde di oltre 1,5). E’ quanto emerge da un’analisi congiunta del Ministero del Lavoro e Banca d’Italia, sull’instaurazione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro. L’evoluzione dei flussi è stata fortemente condizionata dalla pandemia: nei mesi di gennaio e febbraio del 2020 la creazione di posti di lavoro era sugli stessi livelli del 2019.
Con l’emergere dei primi contagi da Covid-19 alla fine di febbraio, il mercato del lavoro ha subito invece un rapido deterioramento e il saldo tra attivazioni e cessazioni è diventato negativo: a metà giugno era di 595.000 unità inferiore a quello registrato nello stesso periodo dell’anno precedente. Tra la fine di giugno e ottobre tale divario si è ridotto sensibilmente, con la creazione di circa 285.000 posti di lavoro in più rispetto al 2019. Il recupero, si legge ancora nell’analisi, si è però interrotto in novembre, in concomitanza con il nuovo aumento dei contagi e con l’adozione delle necessarie misure restrittive. L’effetto di questa seconda ondata sul mercato del lavoro è stato comunque molto più contenuto di quello della prima, con un saldo tra attivazioni e cessazioni più basso di circa 25.000 unità nel bimestre novembre-dicembre rispetto allo stesso periodo del 2019.
Nel 2020 la perdita occupazionale si è concentrata nelle regioni del Nord: in particolare Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e le province autonome di Trento e Bolzano hanno registrato circa 200.000 attivazioni nette in meno rispetto all’anno precedente, contribuendo per quasi due terzi ai minori flussi rilevati a livello nazionale.
(ITALPRESS).

More articles

Latest article

Al via un progetto di Italo e ActionAid contro la violenza sulle donne

ROMA (ITALPRESS) - Fornire strumenti di comprensione per ridurre la disuguaglianza di genere, realizzare l'empowerment femminile e lottare contro ogni forma di violenza. Sono...

Google, +2% sul costo della pubblicità nei Paesi con digital tax

Una decisione del genere pesa enormemente sul mondo dell’adv online già pesantemente colpito dalla crisi causata dalla pandemia.

Covid, Draghi “Accelerare sui vaccini, la via d’uscita non è lontana”

ROMA (ITALPRESS) - "Purtroppo ci troviamo tutti di fronte, in questi giorni, a un nuovo peggioramento dell'emergenza sanitaria. Ognuno deve fare la propria parte...

Pirlo chiede tecnica e pazienza “Col Porto è come una finale”

TORINO (ITALPRESS) - "La Juve deve fare una partita molto tecnica perchè affronteremo una squadra molto compatta, con due linee molto strette, ci sarà...

In occasione della festa della donna, ritorna ‘Feminism’: la Fiera dell’editoria femminile

Le madrine della quarta edizione di Feminism sono la scrittrice Dacia Maraini e la storica Luisa Passerini.