Bonus pubblicità incrementale, approvato emendamento per i giornali online

Concluso l’esame in V Commissione Bilancio del Senato. Approvato all’ultimo l’emendamento che include i giornali online tra i media autorizzati. Riconosciuto il lavoro dell’USPI.

Nella seduta di martedì 14 novembre 2017, La Commissione Bilancio del Senato ha approvato l’emendamento 4.11, presentato dal M5S, che include, per legge, i giornali online tra i mezzi su cui le aziende possono fare pubblicità incrementale e ottenere il credito d’imposta.

Ecco il testo dell’emendamento approvato, anche con il consenso del Relatore:
4.11
BOTTICI, AIROLA, LEZZI, BULGARELLI, MANGILI, PUGLIA
Al comma 1, premettere alla lettera a), la seguente:
«Oa) al comma 1, dopo le parole: ”quotidiana e periodica” aggiungere le seguenti: ”anche on line”».

Approvato pure l’emendamento 4.9 che ammette tra i soggetti beneficiari del bonus pubblicità anche “gli enti non commerciali”.

Messaggio promozionale